Corriere del Popolo, febbraio 1948

[sul VI Concerto, con Maria Giovanna Loperfido, della stagione concertistica 1947–48, La Spezia, 6 febbraio 1948]

Copiosi gli applausi, estesi all’emerito coadiutore pianistico Nino Maioli, di cui la cantante ha interpretato quattro notevoli liriche.

L’Argine, 19 giugno 1948

[sul Concerto con Maria Giovanna Maioli Loperfido, Ravenna, 11 giugno 1948]

Notevoli le quattro liriche del M° Maioli, su testo di Prampolini. Questi brevi brani musicali rivelano nel compositore concittadino una interiorità meditativa che si esprime liberamente, con tecnica sicura, senza sconfinare nella stranezza così cara ai giovani contemporanei […]

Alto Adige, 17 novembre 1948

[sul Concerto di musiche nuove, Bolzano, 15 novembre 1948]

Nella lista degli undici compositori nuovi (di musiche non più nuove), nettamente si sono distaccati Ugo Amendola di Venezia e Nino Majoli di Ravenna […] Il Majoli, nella Piccola Suite in sette tempi per pianoforte, ha intimamente confidato i delicati tocchi di una euritmia dolcemente suasiva ancorata alle atmosfere ed agli stilemi debussyani, controllati sempre da un sorvegliato buon gusto […]