1907

  • 14 agosto: nasce a Ravenna da Valentino Maioli e Rosa Vignuzzi

1931

  • 27 novembre: si laurea in giurisprudenza

1932

  • 28 giugno: alla Sala Bossi del Liceo musicale “G.B. Martini” di Bologna, nel corso dell’Esperimento orchestrale finale degli alunni (Scuola di composizione del M° Nordio), vengono eseguiti il Preludio e Allegro per orchestra d’archi, il Crepuscolo d’autunno e il poema sinfonico Il Tempio sotto le stelle

1933

  • 30 gennaio: in un concerto al Salone della II Mostra d’arte, vengono eseguiti La fonte e Pastorale
  • 25 maggio: per la Mostra musicale di autori giovani al Teatro Alighieri di Ravenna, vengono eseguiti il Preludio in stile antico e Il Tempio sotto le stelle

1934

  • 22 febbraio: nel Concerto di musica da camera per la III Mostra d’arte prelittoriale, viene eseguita la Sonatina per 10 strumenti
  • 22 marzo: al Teatro Duse di Bologna, sempre per la III Mostra d’arte prelittoriale, Concerto sinfonico con esecuzione dell’Allegro, Intermezzo e Allegro
  • ancora in marzo, vengono assegnati a giovani compositori di Bologna i cui lavori “siano espressione di arte nuova” tre premi: a pari merito a Nino Maioli, Mario Medici e Pietro Zara

1935

  • 4 luglio: alla Sala Bossi di Bologna, nel corso dell’Ultimo esperimento finale degli alunni (Scuola di composizione e direzione d’orchestra del M° Nordio), esecuzione di Morte di Re Lear, Atto V
  • vince il premio Rodolfo Ferrari come miglior alunno della Scuola di esercitazione orchestrale per l’anno 1934–35
  • 15 luglio: si diploma in Composizione a pieni voti

1937

  • 2 febbraio: alla Sala Bossi, per la II Mostra interprovinciale di musica contemporanea, esecuzione di Tre invenzioni e finale
  • 11 aprile: alla Sala della Società filarmonica di Zara, nel Concerto sinfonico diretto dal M° Ruggiero, viene eseguita la Sonatina
  • frequenta l’Accademia musicale chigiana di Siena (durante il corso di Composizione presenta un Quartetto in la, alla cui esecuzione partecipa come primo violino Ferruccio Scaglia, futuro direttore d’orchestra) *

1941

  • 5 giugno: al Teatro Alighieri di Ravenna, dirige un Concerto sinfonico

1942

  • frequenta l’Accademia musicale chigiana di Siena (Direzione d’orchestra e Regia)

1944

  • dicembre: quale membro del CLN, fa parte delle prime Giunte comunali successive alla Liberazione

1945

  • viene incaricato della direzione dell’Istituto “Verdi” di Ravenna
1946

  • 8 ottobre: vengono trasmessi per radio i Sei piccoli pezzi (pianista Nunzio Montanari)

1947

  • 13 marzo: alla Sala del Casino Alighieri di Ravenna, nel Concerto del Duo Fantini-Montanari, vengono eseguiti i Sei piccoli pezzi
  • 27 giugno: al Teatro Alighieri dirige il Concerto sinfonico vocale con la soprano Nasia Berowska; viene eseguita una Serenata

1948

  • 31 marzo: sposa Maria Giovanna Loperfido
  • con la Suite in 5 tempi per pianoforte vince in maggio, a pari merito con Ugo Amendola, il primo premio al Concorso nazionale di composizione (musica da camera), organizzato dal Circolo universitario cittadino di Bolzano

1951

  • in ottobre, è nominato direttore dell’Istituto “Verdi” in seguito a concorso nazionale

1952

  • 21 e 22 marzo: rispettivamente a Linz e a Vienna, il Duo Maioli esegue, tra l’altro, Convegno d’amore

1953

  • tra febbraio e maggio, il pianista Vincenzo Pertile esegue la Suite per pianoforte in un ciclo di concerti in Italia e all’estero
  • 25 aprile: per l’Associazione artistica internazionale di Roma, VIII Mostra di musiche contemporanee, viene eseguita la Suite per pianoforte

1954

  • 18 maggio: Concerto di musiche di compositori romagnoli alla Sala Dantesca della Biblioteca Classense di Ravenna, nel corso del quale viene eseguita la Suite
  • 23 maggio: nuovamente eseguita la Suite all’Auditorium del Palazzo municipale di Forlì nel Concerto di chiusura dell’annata artistica 1953–54 (Musiche di autori romagnoli)

1959

  • frequenta in settembre e ottobre il corso di Direzione d’orchestra a Perugia

1963

  • 26 maggio: alla Sala Dantesca della Biblioteca Classense, dirige il Concerto dell’orchestra d’archi ravennate

1967

  • 7 dicembre: sempre alla Sala Dantesca della Biblioteca Classense, dirige il secondo Concerto dell’orchestra d’archi ravennate

1973

  • lascia la direzione del “Verdi”

1985

  • muore il 21 marzo